Rubi Rubi Rubi Rubi…dioooOOOoOoOo

Tocca inizià ‘na riga nòva cor Rubbbidio, n’elemento sugnoso come ‘e cose che te propone Chef Rubio.
Come l’artri d’aa banda dei metalli alcalini che avemo visto fino a mo – er litio, er sodio e er potassio – er Rubbbidio è ‘na testa calla che nun vòle vede l’acquadueo, manco fosse l’ex pischella sua, quella che s’è girata più de metà tavola periodica dietro le spalle sua. Ma rispetto all’amichi alcalini, Rb sta ‘na tacca più su e pija fòco anche solo a contatto co l’ossiggeno dell’aria perché je rode er c… — l’elettrone. Pe questo, pe tenello a bada, se conserva sott’olio come le melanzane, bello unto e bisunto (aaaah, allora vedi che Chef Rubio quarche cosa c’entrava!).

Er nome Rubidio viene dar latino “Rubidium” che vordì “Colore d’aa maglia d’aa Maggica”, pure se er Rubbidio metallo ner barattolo de’e melanzane nun è rosso, ma grigio come ‘a maggior parte de li metalli. Ma allora de dirai, che me state a perculà, perché ‘o chiamate rosso?
Te devi immaginà Bunsen (quello der becco) e Kirchoff (quello de li circuiti) ner 1861 in Germania che se morivano de pizzichi tutto er giorno perché li baretti aprivano tardi e ancora nun ce stava Mario Kart. ‘nzomma chefamochenunfamo, vedemo che succede se mettemo ogni composto chimico ner foco, ma così, pe sport. Un giorno te ce fionnano ‘n pezzo de minerale che se pensava potesse avecce dentro ‘n elemento nòvo e videro ‘a fiamma colorasse de ‘n colore che nun avevano mai visto prima. Era ‘n rosso der Rubidio, ecchetelo là bello che scoperto.

Mo però care scienziate e scienziati coatti nun usate ‘sta scusa pe appiccià i bus dell’ATAC, che n’è che scoprite n’elemento nòvo, tanto, che sono già infiammabili pe conto loro già se sapeva.


La Scienza Coatta e l’amichi chimici piromani e sott’olio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto