Brillo cor Berillio

‘To Be, or not to Be?’
(William Shakespeare, all’esame de Chimica 1)

Be – Berillio, 4

EmBe? Nun hai mai sentito parlà der Berillio? Der CAPITANO de li metalli alcalino-terrosi? Er più violento dei ioni 2+? Bè, ce credo: tanto pe inizià è uno dell’elementi che ce ne sta meno nell’Universo, e poi è tossico ma tossico che te dico levate che piuttosto fai mejo a fatte er bagno nell’acqua der Tevere. Ma nun te fa nemmeno quella zì, si nun voi fini diretto ar Verano, lato morti.

Che poi, tossico tossico ma o sai come o chiamavano er berillio fino a ducento anni fa? O chiamavano ‘glucino’, dar greco ‘ER DORCE’, dar fatto che la maggior parte de li su composti cianno un sapore dolce come na sorchetta doppio schizzo alle 5 de matina. Come o sapevano?
Bè ciccio, guarda che li chimici prima ciavevano cor quasi tutte e cose che cianno mo per studia e cose, e pe fa le analisi se mettevano anche a assaggià la robba, velenosa o no.
Un distillato di coattanza proprio, mica come te che lasci pure la crosta della pizza si te pare mezzo troppo croccante e potrebbe fatte salta’ l’otturazione che porcoddue nun ciai manco 30 anni e ciai i denti de un apritore seriale de Peroni con i premolari.

A parte tutto, er BERILLIO è un metallo che cià na cifra de proprietà simili all’alluminio, durevole e resistente, ma è anche più duro e più leggero, che nun è poco! Che anfatti ce fanno parti de li satelliti e de li shuttle che meno pesano e meglio è.
Poi se popo voi un’applicazione più FESCION te dico che ce fanno anche i gioielli che rubi a tumadre pe compratte l’abbonamento alla Magica: si, ciai presente li smeraldi? quelli verdi? Ecco, que’e pietre so verdi perché cianno dentro er….suspence… aiutace a dillo…. BERILLIO.
Ma stai sereno che nun ce mori portando l’orecchini tossici. Pero’ se nun te li magnavi era molto mejo!


La Scienza Coatta e gli amici chimici TROPPO BeLLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto