SUTTON’TRENO

«Aò, sò 23!»

[Sutton quando ha scoperto i cromosomi]

«…bucio de culo!»

[Uno che stava a passà]

Pe dilla tutta: oggi ricordamo paceall’animasua Walter Stanborough Sutton, un biologo americano che ce dispiace divvelo ma n’era pe gnente un sutton-sottone.

Walterone, mentre popoche stava a Niu Iork alla Columbia Iuniversiti, t’ha scoperto che i portatori de li caratteri genetici, quelli der Gregorio “Pisellonio” Mendel, sò i cromosomi.

Studiando popoche le cavallette, cià detto che i cromosomi s’accoppiano a due a due pe forma e dimensioni: 11 coppie e un single, che dopo è stato antitolato cromosoma X (ma se poteva benissimo chiamà Er Reggi-Moccolo).

Wally t’ha capito subito che le coppie de cromosomi omologhi, cioè quelli uguali che staveno culo e camicia, corrispondevano proprio a li caratteri ereditari che aveva scoperto “Pisellonio” Mendel, i famosi ALLELI. Nun contento t’ha pure scoperto che sti cromosomi omologhi stanno appiccicati tra de loro e che vengono separati quanno ‘e cellule se dividono durante la MEIOSI er processo che fa uscì du’ cellule fije da una iniziale e grazie ar quale se formeno le cellule sessuali, o GAMETI.

Sta coattata ha confermato la teoria da’a “DIVISIONE RIDUZIONALE” che già ciavevano pensato pure Frate Pisellonio e Friedrich Leopold August “Insomma Coso” Weismann: ‘mpratica i caratteri ereditari vanno a due a due come i caramba e se separano quanno se formeno i gameti.

E così er Walter “Er ME(CO)IOSI” Sutton t’ha spiegato pure le leggi sull’ereditarietà dei caratteri. Ha fatto tombola ‘nzomma. Che porcoddue stamo a Novembre ed è già Natale zì.

Sutton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto