EULERO DE EULERO

«Eulero calcolava senza sforzo apparente, così come l’omini respireno o un gol der Capitano»

[François Arago mezzo pe davero]

Pe dilla tutta: oggi se n’annava all’alberi pizzuti Leonhard Euler, tanto coatto che appena studiava ‘na cosa ciappiccicava sopra er nome suo. Cicciato fòri a Basilea, er 15 aprile 1707, Leonardone è stato un matematico e fisico co na capoccia così, che pe ditte, t’ha tirato fori ‘na cosa come 800 studi scientifici e ha creato a simbologgia matematica che mo ancora te insegnano alle elementari, capito sì?

Come te stavo a dì prima, quanno er monno ‘ncontra un coatto der genere non può che inchinasse, e ‘nfatti si tu apri un libbro de matematica a caso ce trovi: er criterio de Eulero, l’identità de Eulero, ‘a congettura de Eulero, ji angoli de Eulero, la madre de Eulero, ‘a costante de Eulero, er metodo de Eulero, er diagramma de Eulero, che a ‘na certa pure basta Eulè, va bene tutto ma fa un po’ de spazio pure all’artri, e quanto sei megalomane zì.

Comunque j’ha detto pure male anacerta: lavorò a Berlino nell’Accademia da Federico il Grande di Prussia ma nonostante la sua enorme produttività venne allontanato perché il Re lo riteneva troppo poco raffinato e molto burino pe la sua corte. Nun ciavemo parole. Crucchi maledetti.

eulero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto