Nichel e anti-istaminici

Ni – 28, nichel

Er nichel… sto metallo è tanto bono quanto stronzo!
E’ lucente come er sole, è duttile, è feromagnetico, come lo sguardo de tumadre, ce fai le monetine, ce ricopri le marmitte e i manubri de feraccio cosi nun se arugginiscono e ce poi fa er coatto co l’Harley Davidson de quer Gallo Cedrone de Verdone!

Però er nickel è pure un dito ar culo!
Ne basta na piccola quantità e taaak! Tiè, allergia.

‘Nfatti se cerca de evita de mettelo dentro all’anelli senno poi te prudono le dita e te la pii co quell’infame che te l’ha vennuti a Via Sannio.
E poi senza sto matto frascico del nichel, primo non c’avevamo le batterie ricaricabili e da qui tutta na serie de tragedie, tipo senza power bank che non te poteva ricchiappà er cellulare quindi in pratica stavi senza social, in pratica WhatsappInstagramFacebookTutto down, quindi ancora più in pratica eri morto, e poi senza i nichelini!
Ma come che so?
I 5 centesimi dell’americani, pensa che so fatti de nichel pe er 25%, che uno furbo potrebbe pensa “e se me le squajo?”

Tranquillo, nce fai ncazzo! Che poi manco è vero… non ve fate senti da Greta Occhioarclima Thunberg che ar nichel je vole nsacco bene, perché se ndomani ce staranno tutte machine, motorini, astronavi elettriche, sarà pure pe sto metallo non prezioso da quarche spiccio ar kilo.


La Scienza Cotta e gli amici chimici ipoallergenici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto