+++ E chi t’amMAXWELL +++

« Ho visto aaa lusce! »

[James Clerk Maxwell]

« Te chiamo dopo, amò »

[James Clerk “Sto a entrà in galleria” Maxwell]
https://i.makeagif.com/media/6-14-2015/yMNBVg.gif

(Pe dilla tutta: oggi ricordamo James “er diavoletto” Clerk Maxwell, ‘no scienziato Braveheart, er William Wallace da’a fisica teorica, che da sotto ar gonnellino scozzese t’ha tirato fuori na teoria elettromagnetica coi controfotoni che ha unificato elettricità, magnetismo e ottica come manifestazioni de’o stesso fenomeno, e che te dice: fermete, e cavalca ‘a luscce sull’ondaa daa prepotenza.

Le QUATTRO EQUAZIONI der Maxwell pe l’elettromagnetismo sò come come er cucchiaio der Capitano: una manifestazione de prepotenza ed eleganza che t’ha buttato giù tutte le premesse da’a teoria elettrodebole.

Artra storiada baretto: er **”Paradosso de Maxwell”: «Se ce fosse un diavoletto capace de aprì e chiude quanno vòle ‘na botola tra due stanze comunicanti, e se fosse velocissimo e dotato de vista acutissima», diceva Sor Maxwell, «quesso diavoletto potrebbe, per esempio, apriì la porta ogni vòrta che vede ‘na molecola de gas dirigersi dalla stanza de destra a quella de sinistra, e chiuderla quanno accade il contrario». Così, senza apporto de energia dall’esterno, se passerebbe da na situazione de caos (molecole sparse nelle due stanze) a ‘na situazione de ordine,dicendo ciaone ar 2° principio deea Termodinamica, per il quale, in soldoni, non si può scaldare ‘na roba senza sprecà energia.

maxwell

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto