HUMPHRY ER PICCOLO CHIMICO

«Amò ma che è sta svampa de metano?

Ma che metano, te sto a cucinà i broccoli romani che te piaciono tanto!»

[Humphry “t’ho nasato” Davy]

Er Davy lo davy da conosce zì. Stirato oggi a metà der 1800, è stato uno dei chimici più esplosivi da’a storia, ma popo ner senso de’a parola, anfatti era uno de quelli che nun s’accontentava de imparà sui libri, no, lui ce se doveva sporcà le mani, doveva sperimentà.

Iniziò tutto cor suo migliore amichetto, popo che er fijo de Watt, che je presentò un medico ‘mportante de Bristol de cui diventò assistente. Inizia a daje giù de chimica, soprattutto coi GAS, tipo er protossido de azoto, che così nun te dice gnente, ma se te dico: gas esilarante,te metti a ride. A furia de sniffà (pe davero) sto gas, scoprì che je provocava uno stato de euforia totale, diceva che era mejo dell’alcool (ah!) Ma s’accorse anche, ‘na vòrta che ciaveva er mal de denti, che poteva esse un potente anestetico. Grazie zì, senza de te sarebbero stati dolori, in tutti i sensi. Nun contento, e poco più che ventenne, Humphry “staifòri” Davy, se servì della pila de Volta pe separà i composti chimici nei loro componenti grazie proprio a’a corente elettrica:

sta cosa se chiama ELETTROLISI. Separò e scoprì er potassio, er sodio, poi il calcio e lo stronzio, pe dittene qualcuno. E ancora, tra fumi e esplosioni in una stanza d’albergo, mentre che era in Francia, te identifica lo iodio; grazie ar sole der Bel Paese , bruciando co na lente un diamante in una sfera de vetro piena de ossigeno, dimostra che diamante e carbonio sò lo stesso elemento. Na vòrta, giocando coll’infame cloruro d’azoto, perse pe ‘n po’ ‘a vista, e se dovette prenne n’assistente che, zitto zitto, farà storia: er Micheal Faraday.

Pe ultimo, essendo diventato na spada sui gas infiammabili, te perfezionò la lampada de sicurezza dei minatori, risparmiando un sacco de vite umane. Ner tempo libbero riparava cucine a gass, lavoro subito, immediato.

davy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto