Cloro, la vviulenza

Cl – 17, cloro

Er Cloro è uno dell’elementi più violenti e criminali che ce stanno. Che poi, pe dilla tutta, nun è che l’amisci sua der gruppo ultrà 17 – ‘a banda dell’Alogeni – so tanto meglio eh, so tutti un po’ delle teste calle. Però Er Cloro è uno de quelli che ce deve d’avè paura a ‘ncontrallo pe strada: lui nun sente cazzi, te se lancia addosso, te pija l’elettroni e se ne va, mentre te lascia lì mezzo morto e mezzo positivo. De tutti li elementi solo er Fluoro lo fa strippà, che d’altra parte è er capo-ultrà e co lui non ce devi da scherzà.

Grazie a questa sua prepotenza, er Cloro cià ‘na fracca de situa che per cui je parte la brocca che deve pijà a pizze ‘e cose. Ce stanno li batteri e devi disinfettà? Cloro viene, li mena uno a uno e te sterilizza tutto. Ce stanno le zozzerie nell’acqua? Cloro passa, partono le cinquine e l’acqua te diventa potabile. Se fanno le alghe in piscina? Cloro arriva, fa vedè er fisico, le alghe se cagheno in mano e tornano a Ostia.

Che poi te dici: ma nun è che co tutta ‘sta violenza, ‘sto cloro fa male anche me? Enfatti è tipo un gasse non tossico, deppiù, che aobadabono aiutame a dillo. E’ così tossico che se usò come arma chimica (sapevatelo: ‘A PRIMA arma chimica de ‘a storia) ne ‘a Grande Guerra: quando er vento tirava ggiusto, da ‘na trincea te apriveno ‘e bombole de cloro che poi annava verso l’artra trincea e faceva danni veri. Un’arma sgrava proprio, e pe ‘sto motivo le armi chimiche oggi so vietate.
Oggi er Cloro è super controllato e nun se usa più pe ammazzà laggente. Se usa anche pe sbiancà e cose, tipo le cartine, che sennò so gialle e nun te piaciono: però quanno te fai le canne e te vengono l’occhi rossi nun ce provà nemmeno a dà ‘a colpa ar cloro, le guardie nun ce cascano mica zì. Tu ammischiali con ‘a piscina.


La Scienza Coatta e li amici chimici se vanno a fà un par de vasche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto