Zero resistenza

«Tranquilli, regà, le pischelle le porto io»
[Paolo “Er cazzaro” Ehrenfest]

«Daje che stasera sto carico»
[Arbert “E=MC Vagina” Einstein]

«Guarda ‘sto purciaro manco ‘na sedia m’ha dato»
[Heike Kamerlingh “Chioppo” Onnes]

«Ma armeno c’hai PES 2015?»
[Paolo “Joystick” Langevin]

«Ma manco du’ birette, ‘na cosetta?»
[Pierre “Fermento” Weiss]

«Ma nun era mejo se annavate a via Libetta?»
[Giancarlo “Turbofregna” Magalli] [Pe dilla tutta: l’8 aprile 1911 Heike Kamerlingh Onnes, fisico olandese, notò che la resistività del mercurio scendeva bruscamente a zero a temperature vicine allo zero assoluto, scoprendo così la superconduttività a basse temperature. Per i suoi lavori venne insignito del premio Nobel per la Fisica nel 1913. Mo’, tanto de cappello ar Kamerlingh, ma che cazzo c’hai nella capoccia pe’ mette er mercurio ner frizer?]

Comunque, nella foto, scattata nel 1920 a casa Ehrenfest, ci stanno Albert Einstein, Paul Ehrenfest, Paul Langevin, Heike Onnes e Pierre Weiss, cioè i peggio coatti dell’epoca. Si nun sapete chi so’ ve manca popo l’abbiccì regà.

La Scienza Coatta ora e sempre zero resistenza

Heike Kamerlingh Onnes scopone scientifico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto